X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Previdenza


Si vive più a lungo, si va in pensione più tardi e le nuove pensioni saranno via via più contenute (in rapporto all’ultima retribuzione percepita, il cosiddetto “tasso di sostituzione”): è questa la ragione principale per cui oggi alla previdenza obbligatoria viene affiancato il secondo pilastro del sistema, la Previdenza Complementare.

Aderire alla previdenza complementare significa accantonare regolarmente una parte dei risparmi durante la vita lavorativa per ottenere una pensione che si aggiunge a quella corrisposta dagli enti di previdenza obbligatoria.

La previdenza complementare rappresenta un’opportunità di risparmio a cui lo Stato riconosce agevolazioni fiscali di cui altre forme di risparmio non beneficiano, agevolazioni valide anche nel caso che si effettuino versamenti a favore di familiari fiscalmente a carico. 

È importante contribuire alla previdenza complementare il prima possibile: rimandare, anche di pochi anni, l’inizio dei versamenti significa ridurre anche sensibilmente il proprio tenore di vita al pensionamento.

Tutte le informazioni su Sara.it/previdenza